Beda nude images xxx


24-Jan-2018 01:44

Nella biblioteconomia e scienza dell'informazione un libro è detto monografia, per distinguerlo dai periodici come riviste, bollettini o giornali.

Un negozio che vende libri è detto libreria, termine che in italiano indica anche il mobile usato per contenere i libri.

La biblioteca è il luogo usato per conservare e consultare i libri.

Google ha stimato che al 2010 sono stati stampati approssimativamente 130 milioni di titoli diversi. Il vocabolo originariamente significava anche "corteccia", ma visto che era un materiale usato per scrivere testi (in libro scribuntur litterae, Plauto), in seguito per estensione la parola ha assunto il significato di "opera letteraria".

L'insieme delle opere stampate, inclusi i libri, è detto letteratura.

I libri sono pertanto opere letterarie e talvolta una stessa opera è divisa in più libri (o volumi).

Quando i sistemi di scrittura furono inventati furono utilizzati quei materiali che permettevano la registrazione di informazioni sotto forma scritta: pietra, argilla, corteccia d'albero, lamiere di metallo.

Dall'invenzione nel 1456 della stampa a caratteri mobili di Gutenberg, per più di quattro secoli l'unico vero medium di massa è stata la «parola stampata».Servivano da materiale normale di scrittura nelle scuole, in contabilità, e per prendere appunti.